i 13 martiri

Passeggiando all’interno del cimitero di San Donà di Piave, ci si può imbattere in una lapide, in cui sono iscritti undici nomi e un’unica data di morte, 28 luglio 1944. I nomi sono quelli di Attilio Basso, Stefano Bertazzolo, Francesco Biancotto, Enzo Gusso, Violante Momesso, Venceslao Nardean, Giovanni Tamai, Giovanni Tronco, Ernesto D'Andrea, Amedeo Peruch, Angelo Gressani. Di fianco alla lapide una croce recita “martiri per la libertà”. Dietro questi nomi e dietro quella data c’è l’evento tragico che portò alla fucilazione di tredici partigiani per mano dei nazifascisti. Il 26 luglio 1944, alle 9 del mattino, due esponenti del Gruppo di Azione Patriottica veneziano, dopo esser riusciti a far penetrare un ordigno esplosivo a Ca’ Giustinian, sede della Guardia Nazionale Repubblicana, lo fecero esplodere, provocando il crollo del palazzo e la morte di tredici persone. La vendetta fascista non si fece attendere: venne deciso, infatti, che tredici antifascisti sarebbero stati prelevati dal carcere di Santa Maria Maggiore di Venezia e giustiziati sulle macerie di Ca’ Giustinian e così accadde all’alba del 28 luglio 1944. Di questi tredici, undici erano i partigiani sandonatesi già nominati, cui si aggiunsero il padovano Gustavo Levorin e il mestrino Giovanni Felisati.

La storia dei 13 martiri di Ca' Giustinian è stata oggetto dello spettacolo teatrale messo in scena il 24 aprile 2018 dagli studenti del Liceo "Galileo Galilei" di San Donà, diretti dal prof. Carlo Dariol. Per maggiori informazioni si rimanda al sito del laboratorio teatrale del Liceo. Qui, invece, il copione dello spettacolo.

Fonti

  • Commemorazione dei tredici Martiri nel XX anniversario della Resistenza, a cura dell’Amministrazione Comunale di San Donà di Piave
  • M. Biason, Un soffio di libertà. La Resistenza nel Basso Piave, Nuova Dimensione -Iveser -Anpi S. Donà, Portogruaro, 2007
  • Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana (http://www.ultimelettere.it), on line dal 26 aprile 2007, INSMLI
  • Atlante delle stragi naziste e fasciste in Italia (http://www.straginazifasciste.it/?page_id=38&id_strage=3588), INFP - ANPI